Quando hai la fortuna di riuscire a conciliare lavoro e passione non puoi chiedere di più, se non di poter lavorare con persone che la pensano proprio come te. Così l’impegno, l’energia positiva ed i sorrisi si moltiplicano, tutto sembra più leggero e alla fine (sì, lo ammetto) ti diverti un sacco, nonostante la fatica. E proprio ieri sera da Cuciniamo (scuola di cucina - che te lo dico a fare - ubicata a Desio, nella mia verde Brianza) questa magia si è nuovamente realizzata: Laura, la splendida padrona di casa, ci ha accolto con entusiasmo e l’ormai consolidato DreamTeam di Food For Fun ha portato in tavola piatti buoni, belli e salutari che hanno ricevuto l’approvazione di tutti i partecipanti.

Oggi niente menù ma una ricettina facile facile, adatta anche a chi è intollerante al lattosio e/o al glutine oppure soffre di celiachia, ma non solo! E’ ovviamente perfetta anche per chi – come me – non ha nulla di tutto ciò ma sceglie di nutrirsi ogni giorno in modo sano e leggero. Questi biscottini sono perfetti a colazione, da inzuppare nel tè oppure nel caffè.

Quando il gusto incontra il benessere è sempre un successo. Ed io – chi mi conosce lo sa – mi ci ficco. Sempre. Sì perché non c’è occasione migliore per sperimentare nuovi sapori, abbinamenti e contrasti in cucina, se non quella che ti permette di assaggiare tutto ciò che prepari senza conseguenze per la tua linea.

Estate per me fa rima con gelato,un alimento che (ahimè) non è poi tanto in linea con... la dieta. Ogni tanto una pallina al termine di un pasto proteico ci sta ma se ti va di consumarlo per merenda, allora dovrai ingegnanti. Sì perché come ben sai, ogni volta che mangi - per restare nella "zona" - devi unire carbo, proteine e grassi buoni nelle giuste proporzioni, ed il gelato invece - uffa - è fatto per lo più di zuccheri e grassi. Abbinare qualche fetta di bresaola oppure una di prosciutto per aggiungere le proteine mancanti (argh) che te lo dico a fare: anche no!

Quando sei a dieta, non si capisce il perché, ti vien voglia di tutte quelle cose che il tuo nutrizionista ti suggerisce di non mangiare. Qualche volta capita che siano pietanze che non ti hanno mai fatto “gola”, ma il divieto imposto dal Doc le rende in un attimo dannatamente #delicious... Don’t worry be wellness: fai come me e scegli la Zona, dove tutto è concesso se combinato nelle giuste proporzioni. Gli alimenti non favorevoli vanno utilizzati con moderazione (che te lo dico a fare…), ma non si elimina nulla.

Oggi è sabato: mi prendo il mio tempo :) (mi basta scriverlo per sentirmi già meglio!). E allora invece della classica frittata di albumi e marmellata, scelgo di prepararmi qualcosa di speciale. Ad accompagnare il mio adorato tè verde – un vero concentrato di polifenoli antiaging utili per contrastare i segni del tempo, che te lo dico a fare – questa mattina sarà un delizioso pancake. Don’t worry be wellness, non sto delirando: archiviate la ricetta classica – quella tutta carbo e grassi che troviamo spesso sulla tavola dei nostri amici americani –,  prendete carta e penna e annotatevi ingredienti e procedimento della versione #fitfood.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".