Ultimamente mi capita di mangiare la pasta più spesso. È veloce da preparare, nutriente e ti puoi divertire a condirla ogni volta in modo differente. In particolare adoro quella di legumi: lenticchie rosse, ceci e piselli le mie preferite. E poi quella di soia, un ingrediente che io amo.

Quante volte ti sei sentita a disagio a causa del gonfiore addominale? I jeans che stringono, quel senso di pesantezza persistente e l’umore che cambia inesorabilmente.
Capita a tutti, non sei un’aliena. E non è certo la fine del mondo. Ma - sono d’accordo con te – non è piacevole. E se c’è un modo per evitare che questa cosa si ripeta nel tempo (magari anche spesso) “l’accendiamo”.

È da qualche tempo che non pubblico una ricetta qui sul blog. Vuoi che sto trascorrendo il più possibile le giornate all’aria aperta, vuoi che ultimamente più che cucinare, assemblo colori nel piatto, che ho finito per perdere l’abitudine di scrivere anche qui. Il mio diario virtuale, il mio posto preferito dove mixo cibo a emozioni, dove rifletto ad alta voce, mi racconto, chiacchiero e mi rilasso un po’.

Eccomi allora tornata a battere sui tasti del mio Mac per condividere una nuova idea, tutta da gustare a colazione, ma anche a merenda e/o dopo l’allenamento, perché ricca di tutti quei macro e microelementi che ci permettono di recuperare e ricaricare le pile. I muscoli e il cervello.

Nana smoothie alla spirulina con le fragole fresche e i cacao nibs. Zuccheri, vitamine, minerali, antiossidati e proteine. Mezza banana congelata, yogurt greco e semi di chia a completare la lista degli ingredienti.

Protagonista la spirulina biologica in polvere di Severino Becagli (se ti sei perso la precedente ricetta clicca QUI). Quella monodose, il formato Spiruday. Il più pratico soprattutto d’estate se, come me, sei sempre in giro. Tre grammi di spirulina la quantità giornaliera consigliata, proprio quella che trovi nella bustina. Che se sei uno sportivo la porti con te senza problemi di “dove la metto?”.

Questa microalga dal colore blu-verde e dalla perfetta forma a spirale, fonte di energia e proteine, è ricca di ferro e di pigmenti naturali come ficocianina, betacarotene e clorofilla. E vanta, secondo la Scienza, innumerevoli effetti benefici: rafforza il sistema immunitario, contrasta la stanchezza, ha proprietà energizzanti, antinfiammatorie, antiossidanti e disintossicanti.

A questo punto non ti resta che reperire gli ingredienti e frullare #chisiamamisegua

nana smoothie spirulina.jpg  nana smoothie spirulina 2.jpg

Nana smoothie alla spirulina con le fragole fresche e cacao nibs

Ingredienti:
mezza banana congelata
5/6 fragole
200 g yogurt greco bianco
3 g spirulina biologica Severino Becagli
1 cucchiaino di semi di chia
1 cucchiaino di cacao nibs

Procedimento:
Frulla la banana precedentemente sbucciata, tagliata a fette e congelata, insieme con lo yogurt greco. Dividi il composto in 2 parti. Aggiungi ad una parte la spirulina in polvere e i semi di chia.
Sciacqua e taglia le fragole e riponine metà sul fondo di un bicchiere. Aggiungi il nana smootihe alla spirulina, a segiure quello neutro, poi le fragole rimaste e decora con i cacao nibs. La tua ricarica di energia è già pronta da gustare.

N.B.: se vuoi acquistare la spirulina biologica Severino Becagli, utilizzando il mio codice VALE20 potrai usufruire sempre del 20% di sconto su tutti i prodotti presenti sul sito e non pagherai le spese di spedizione.

Attenzione: la spirulina, come tutte le alghe, non è indicata per chi soffre di problemi alla tiroide o di malattie autoimmuni. Ricordiamoci di non improvvisarci medici...

In collaborazione con Severino Becagli #ad

La prima volta che ho utilizzato l’alga spirulina in cucina – lo ammetto – l’ho fatto perché quel verde brillante non poteva certo mancare nella mia palette di colori per dipingere il piatto.

Fa caldo. E io no... non sono una di quelle che perdono l’appetito, intendiamoci. Però d’estate durante il giorno un po’ faccio fatica a mandar giù quello che di solito mi entusiasma e “Posso avere il bis? Grazie!”. Allora mi devo inventare qualcosa, che le giornate sono piene e io ho bisogno di energia.

L’estate è finalmente arrivata. Anche quest’anno, che sembrava impossibile. Nonostante tutto lei si è presentata al consueto appuntamento: giornate più lunghe, temperature gradevoli, frutta e verdura colorate per rinfrescarci e idratarci.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".