“Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura. Ma soprattutto divertiti!”

Oggi ti do il buongiorno così, con una bella frase della grande Julia Child, che condivido appieno. Quello della cucina è infatti un mondo meraviglioso, tutto da scoprire e da sperimentare: spezie, erbe aromatiche, farine, cereali, carne, pesce, uova, formaggi, legumi, dolce salato, etnico, gourmet, rustico, fit o fat. Tutto e il contrario di tutto.

Un bouquet di lamponi. Tre soffici dischi color del sole. Una crema che profuma di lime e vaniglia. Un po’ come certi solari, che te li spalmi addosso ed è subito vacanza.

Certi colori, un po’ come certi ingredienti, sanno accendere l’energia. Quella stessa energia che è protagonista del nuovo challenge #SpreadOutYourEnergy: più che una sfida, un modo per condividere e diffondere in rete le vibrazioni positive che la primavera riesce a regalare. Un po’ come i fiori infatti, anche noi durante questa stagione sbocciamo e rinasciamo a una nuova vita.

Il weekend di Pasqua avrebbe dovuto – anche quest’anno - far rima con mare e invece no, causa previsioni del tempo nefaste, siamo rimasti a casa. Che poi non è andata affatto male: abbiamo dormito parecchio, ci siamo coccolati e abbiamo fatto lunghe passeggiate al parco. Ma a me è rimasta una voglia pazzesca di blu. Di perdermi tra cielo e mare, di sedermi lì, sulla riva, chiudere gli occhi e lasciarmi cullare dalla melodia più bella che, quel fantastico compositore che è la Natura, abbia mai scritto: quella che suonano le onde, increspate dal vento.

Non amo le scelte radicali, non fanno per me... non sono una da bianco o nero, giusto o sbagliato, dentro o fuori. Sono quella delle seconde possibilità, quella che si mette sempre in discussione, che cerca di trovare una giustificazione a tutto, pur di non chiudere la porta. Un mood  questo che si ripete anche nel mio rapporto con il cibo. Non sono vegana e nemmeno vegetariana, gli addii non mi piacciono, preferisco semmai gli arrivederci. Ed è per questo che non ho mai eliminato nulla in modo definitivo dalla mia dispensa, fatta eccezione per lo zucchero bianco, le farine raffinate, i grassi saturi e idrogenati (per me veleno).

Ci sono colazioni che oltre a regalare salute, possono donare speranza. Quella che ti propongo questa mattina - e che ti chiedo di condividere sulla tua bacheca affinché la speranza si trasformi il più velocemente possibile in qualcosa di concreto - contiene un ingrediente speciale, che se consumato ogni giorno, può aiutare te e  milioni di bambini a vivere più a lungo.

“Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili  come non essere d’accordo con lo scrittore indiano Tarun Tejpal? Io però la mattina, per sentirmi una vera Wonder Woman, oltre alle coccole e alle risate, ho bisogno anche di una buona dose di fitfood.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".