Mangiare bene aiuta a sentirsi meglio, più leggeri e attivi. E innesca il desiderio di iniziare a muoversi, per alimentare ancora di più quel senso di benessere che un consumo più consapevole del cibo regala. Allo stesso modo, quando si comincia a praticare una qualunque attività fisica, nutrirsi in modo corretto diventa un’esigenza. Sì, perché per riuscire a dare il massimo, migliorare la performance e raggiungere i propri obiettivi nello sport, l’allenamento costante da solo non basta. Serve anche il carburante giusto.

Qualche giorno fa ho preparato questi dolcetti semplici e golosi, perfetti per la colazione. Li ho preparati per sostenere il progetto di Vidas #tuttisiamostatibambini, segnalatomi dalla mia amica Michela (aka Cr_eative Mangiapositivo) e nato pe raccogliere fondi per allestire lo Spazio Giochi di Casa Sollievo Bimbi, la nuova struttura di cura e accoglienza per i piccoli malati inguaribili (se vuoi saperne di più clicca QUI).

Quante volte hai rinunciato ad un piatto di pasta in nome della dieta? Quante hai optato per un’insalata accompagnata da un petto di pollo, perché “i carboidrati fanno male”? Io questo errore l’ho commesso spesso in passato, ora però ho scelto di amarmi. Sì, perché la dieta (intesa come stile di vita) non è privazione. È invece scegliere le fonti migliori dei macronutrienti con consapevolezza e mixarli insieme nelle giuste proporzioni, a ottenere piatti completi e gustosi.

“Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura. Ma soprattutto divertiti!”

Oggi ti do il buongiorno così, con una bella frase della grande Julia Child, che condivido appieno. Quello della cucina è infatti un mondo meraviglioso, tutto da scoprire e da sperimentare: spezie, erbe aromatiche, farine, cereali, carne, pesce, uova, formaggi, legumi, dolce salato, etnico, gourmet, rustico, fit o fat. Tutto e il contrario di tutto.

Un bouquet di lamponi. Tre soffici dischi color del sole. Una crema che profuma di lime e vaniglia. Un po’ come certi solari, che te li spalmi addosso ed è subito vacanza.

Certi colori, un po’ come certi ingredienti, sanno accendere l’energia. Quella stessa energia che è protagonista del nuovo challenge #SpreadOutYourEnergy: più che una sfida, un modo per condividere e diffondere in rete le vibrazioni positive che la primavera riesce a regalare. Un po’ come i fiori infatti, anche noi durante questa stagione sbocciamo e rinasciamo a una nuova vita.

Il weekend di Pasqua avrebbe dovuto – anche quest’anno - far rima con mare e invece no, causa previsioni del tempo nefaste, siamo rimasti a casa. Che poi non è andata affatto male: abbiamo dormito parecchio, ci siamo coccolati e abbiamo fatto lunghe passeggiate al parco. Ma a me è rimasta una voglia pazzesca di blu. Di perdermi tra cielo e mare, di sedermi lì, sulla riva, chiudere gli occhi e lasciarmi cullare dalla melodia più bella che, quel fantastico compositore che è la Natura, abbia mai scritto: quella che suonano le onde, increspate dal vento.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".