Non so tu, ma io ogni volta che inizia una nuova settimana, parto carica di aspettative. Ho buoni propositi da vendere, una lista di TO DO infinita scritti a chiare lettere sull’agenda, e la voglia di spaccare il mondo.

LOVE YOURSELF FIRST. Lo so, sembra una frase fatta, una banalità. Ma, credimi, non lo è. Sì, perché quando davvero inizierai a farlo - e non solo a scriverlo o a pensarlo – ti sentirai un’altra. Una bomba. Ti sentirai capace di ogni cosa, imparerai a riconoscere i tuoi punti di forza e a valorizzarli, a non aver paura dei tuoi difetti, che tanto ce li abbiamo tutti e va bene così.

Ah, l’Amore. Non so a voi, ma a me l’Amore ha fatto un brutto scherzo. Mi ha resa cieca e quando - a giugno dello scorso anno - tutto d’un tratto ho aperto gli occhi, mi sono sentita morire. Tanto che (lo ammetto) ho pensato che con l’Amore avrei chiuso per sempre.

Con questa ricetta conquisterai tutti. Sono seria eh. Anche chi “no, la verdura no... dai”. Ogni volta che la porterai in tavola non rimarrà nulla. Nemmeno una cimetta. E se dovessi prepararne una porzione doppia? Stesso risultato. L’ho rifatta mille volte ed è sempre andata così.

Protagonista indiscusso della ricetta che ti propongo oggi è il cavolfiore. C’è chi lo ama, chi lo odia, chi “vorrei ma non posso” perché crea gonfiore, che poi quando lo cucini in casa si sprigiona un odore non proprio piacevole ecc.

Spesso ci si accontenta di un piatto mediocre e/o banale perché ci si immagina che per cucinare qualcosa di sfizioso e originale ci voglia troppo tempo. Sai che cosa ti dico? Che sì, magari ci si impiegano 10 minuti in più rispetto al classico panino, ma la soddisfazione al primo boccone, te li restituisce tutti quanti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".