Oggi parliamo di flessibilità. Ma non di quella che ti consiglio sempre di adottare a tavola e - più in generale - nella vita, per trovare il tuo equilibrio e la serenità. Parliamo invece di quella flessibilità che il corpo conquista grazie alla pratica dello yoga. Una disciplina molto antica, in grado di regalare grandi benefici sia in termini di benessere fisico che mentale.

Quante volte abbiamo preparato le crêpes insieme durante la quarantena? Millemila. Classiche, al cacao, dolci, salate. Con la frutta fresca, il burro di mele, lo yogurt montato. Poi le creme, il cioccolato fondente e i semi. E ogni volta: spazzolate nel giro di pochi minuti. Sarà per questo che le amo: sono versatili, sfiziose, nutrienti e si cucinano davvero in pochi minuti.

E in un attimo è arrivato settembre. Questa estate - se mi segui su Instagram lo avrai intuito - mi ha regalato avventure bellissime, albe e tramonti pazzeschi, spensieratezza e pace. Che ero partita con zero aspettative - il mood migliore, quello che dovremmo tutti imparare ad adottare nella vita in generale - e così ogni scorcio, ogni gola e spiaggia, ogni incontro si è rivelato una inaspettata scintilla di felicità.

Agosto. Sveglia prestissimo per vedere l’alba. Dal mio terrazzino a Bali beach osservo il sole che nasce dal mare e colora tutto di arancio e poi oro. È uno spettacolo al quale non riesco a rinunciare. Me lo stampo nella testa e nel cuore. E intanto scrivo. Perché no, non ti ho abbandonato. Ma agosto per me fa rima con scoperta, esplorazione e viaggio.

Ultimamente mi capita di mangiare la pasta più spesso. È veloce da preparare, nutriente e ti puoi divertire a condirla ogni volta in modo differente. In particolare adoro quella di legumi: lenticchie rosse, ceci e piselli le mie preferite. E poi quella di soia, un ingrediente che io amo.

È da qualche tempo che non pubblico una ricetta qui sul blog. Vuoi che sto trascorrendo il più possibile le giornate all’aria aperta, vuoi che ultimamente più che cucinare, assemblo colori nel piatto, che ho finito per perdere l’abitudine di scrivere anche qui. Il mio diario virtuale, il mio posto preferito dove mixo cibo a emozioni, dove rifletto ad alta voce, mi racconto, chiacchiero e mi rilasso un po’.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".