E anche quest’anno è arrivato il tempo delle fragole. Rosse, dolci e succose, sono tra i miei frutti preferiti. Sarà perché sanno di primavera e poi d'estate. Sanno di sole, mare, relax e trallallà. Sanno di sogni, quelli che per un attimo avevo perso, perché non è facile sorridere quando il mondo intero trema. Rallenta e poi si ferma.

Oggi tocca a me. Terzo appuntamento di #iorestoacasacucinosano tutto dedicato al dolce. Sì, perché le coccole in questo momento non sono mai troppe. Un dolce facile facile da preparare. Pochi ingredienti. In realtà quello indispensabile solo uno: la banana. Se bella matura, molto meglio.

Ora più che mai nelle mie giornate c’è bisogno di cioccolato. Vivo da sola, non ho un amico a quattro zampe... e siamo al giorno 11 di isolamento. Per regalarmi una gioia ho dunque deciso che il cioccolato è la chiave (mi sembra di vederti mente fai sì con la testa, come per dirmi “hai ragione, ci sto”). Ma siccome 20/40 g di fondente - la mia amica nutrizionista mi ha detto che fino a lì tutto bene - finiscono in fretta, ho pensato di prepararmi una torta. Con il cacao e il cioccolato. E poi anche con le nocciole. Così quel quadretto (o due) che finirei in un attimo, dura di più.

Ha inizio una nuova settimana. Di quarantena. Che oggi è lunedì ma potrebbe essere un giorno qualunque perché ormai sono sempre qui, nella mia casa. Io con i miei pensieri. Io che ho trasformato la cucina in una sorta di studio di produzione, con il cavalletto e le luci puntate sul bancone, pronte ad accendersi quando serve. Sì, perché quando mi viene un’idea brillante o semplicemente ho voglia di condividere, schiaccio sul tasto “rec” oppure scatto.

Cosa fare in un sabato pomeriggio di pioggia, quando non puoi uscire di casa, non puoi incontrarti con nessuno e inizi a intristirti un pochino? Be’, che domande... prepari la torta di mele, quella che quando la metti nel forno – mentre cuoce – profuma tutta la casa, e che - quando la inzuppi nel latte - ti fa tornare bambina. E scacci tutti i pensieri, torni a sorridere e a sentirti un po’ più leggera.

Oggi parliamo di . Una delle mie grandi passioni. Caldo o freddo, d’inverno o d’estate. Per me non c’è giorno che non inizi così: una tazza da stringere tra le mani e la mia infusione preferita da sorseggiare piano piano. Mi rilassa, mi coccola e mi regala energia. Morning rituals, si dice così, giusto?

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".