Sarà perché me la preparava sempre la mia nonna quando ero piccolina, sarà perché è un dolce semplice e genuino, ma la torta di mele non mi stanca mai. Certo, ora che ho imparato a conoscere il valore nutrizionale e le proprietà dei vari ingredienti, ho apportato alcune modifiche rispetto alla ricetta tradizione che prevede l’utilizzo del burro e della farina bianca, ahimè.  Non aggiungo altro, se non… provatela!

Con l’avvento di Expo, la mia bella Milano si è trasformata nella città del #fitfood per eccellenza :) Sono tantissimi gli eventi dedicati alla sana alimentazione, allo stile di vita ecosostenibile ed all’attività fisica intesa come fonte di benessere, che prendono vita nelle location più cool, nei parchi e nelle piazze. Energia wellness che coinvolge tutto e tutti, grandi e piccini, e forse, in piccola parte, aiuterà ad innescare quella food revolution che davvero, se ti fai travolgere, è in grado di cambiarti la vita in meglio. Più verdura e frutta, più movimento e meno smog, più sorrisi e addio allo stress.

Non sono mai stata una "pastasciuttara": a spaghetti, penne, paccheri ecc. preferisco un bella porzione di pesce alla griglia, oppure un super filetto cottura "medium". Una fortuna, questa, se decidi di seguire la dieta Zona: sì, perchè quando scegli di adottare questa strategia alimentare il primo piatto diventa un contorno, una piccola porzione, pari al tuo pugno per intenderci, condita in modo sano.

Chi mi segue lo sa: sono una fan sfegatata delle crèpes, principalmente dolci, che mi preparo ogni mattina a colazione, e che guarnisco con la composta di frutta (meglio se home-made), con il miele, frutta fresca e secca, cannella, scaglie di cocco o cioccolato (se vuoi assaggiarle virtualmente seguimi su Instagram @ValeAiroldi). Insomma, chi più ne ha più ne metta (sempre bilanciando 403030, mi raccomando).

Ed è di nuovo lunedì: una giornata che in molti non amano perché dopo il weekend, che di solito è dedicato ad amici, famiglia, relax, sport, insomma #solocosebelle, ci si ritrova catapultati nei ritmi frenetici tra lavoro, commissioni, traffico della città ecc. Per scacciare lo stress ed i cattivi pensieri allora, perché non prepararsi una coccola di quelle #yummy?

Il primo piatto è spesso un argomento "tabù" per chi si mette a dieta. Sì, perché a causa delle nuove mode (vedi il regime Dukan per esempio) molti sono convinti che per ritrovare la forma sia necessario eliminare completamente i carboidrati. Fine, stop, delete. Un taglio netto e definitivo che, se all'inizio può sembrare una mossa vincente (perché in effetti si perde acqua e dunque l'ago della bilancia va giù), in realtà crea grossi danni al nostro organismo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".