Ci sono mattine che non vedi l’ora che arrivi la sera, giornate in cui sogni ardentemente una coperta, un cuscino, un libro ed una tisana calda, da sorseggiare con calma mentre sei elegantemente “spiaggiata” sul divano. E mentre sogni, corri a destra e a manca per portare a termine i mille impegni che scandiscono la tua giornata, e trovi giusto il tempo per realizzare che di quel libro non arriverai nemmeno a sfogliare le prime due pagine causa sonno profondo nel quale sprofonderai non appena raggiungerai la posizione orizzontale.

Toccare con mano. Sfiorare. Digitare. Azioni che per una food blogger (ma non solo) sono un po' come il pane - ma che dico pane, che già mi si alza la glicemia solo a nominarlo - quotidiano. Stay connected ovunque tu sia, perché la multimedialità fa davvero parte della routine... e non sarebbe bello allora se tutto questo si potesse fare anche in movimento? Don't worry be wellness.

Io che sono praticamente astemia, se non in qualche rara occasione, tipo quando al ristorante mi servono una fiorentina da urlo ed allora il bicchiere di vino rosso ci sta tutto (polifenoli che danno alla testa, tanto fan bene), mi regalo ogni tanto il piacere di un birra. Di quella che si gusta con la fetta di limone inserita nel collo della bottiglia.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".