Il vitello tonnato è da sempre un must in casa mia: mia mamma lo preparava spesso, e ancora oggi quando lo porta in tavola difficilmente ne avanza qualche fetta. O meglio: la carne, quella sì, ma la crema svanisce in un batter d’occhio a suon di scarpetta che, per chi non lo sapesse, sta ad indicare quella pratica (poco chic ma molto yummy) che consiste nel ripulire il piatto da un sugo o da una salsa con un pezzetto di pane (ma anche più di uno eheh).

Unico "neo" di questo favoloso piatto, per una fissata del fitfood come me, è l’utilizzo della maionese per la preparazione della crema: un ingrediente che non fa certo rima con light, e che per questo ho scelto di eliminare, se non in rari casi, dalla mio carrello della spesa. Come sostituirla allora, all’interno della deliziosa salsa tonnata? Sfogliando il libro La PaleoZona del nutrizionista Aronne Romano, mi sono imbattuta nella sua versione in perfetto stile 403030 ed ho accolto con piacere i suoi suggerimenti.

Il risultato? Una crema delicious, sana e gustosa, che a mio parare non ha nulla da invidiare a quella originale. Non ci credi? Indossa il grembiule e mettiti ai fornelli… in attesa del tuo verdetto, io servo il mio tonnato agli amici di Saporie, spazio virtuale ma anche reale (il Lab si trova a Milano, strada Alzaia Naviglio Pavese n. 52), dedicato alle eccellenze food & wine, agli chef, alle ricette, al confronto ed alla socialità, dove imparare, divertirsi e scoprire nuovi interessanti itinerari del gusto è la regola.

VITELLO TONNATO FIT

(ricetta per 4 persone)

Ingredienti:

1 carota

1 cipolla

1 gambo di sedano

4 foglie di alloro

acqua

un pizzico di sale

600 g magatello di vitello

Per la salsa

150 g tonno al naturale

200 g cavolfiore

1 carota

½ cipolla

succo di ½ limone

15 capperi dissalati

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

Sale e pepe q.b.

Procedimento:

Metti sul fuoco una pentola piena d’acqua, aggiungi un pizzico di sale, il sedano, la carota e la cipolla (precedentemente pelati e/o sciacquati) e le foglie di alloro. Quando l’acqua inizia a bollire, aggiungi anche la carne e lascia cuocere a fiamma bassa per circa un’ora e mezza, fino a quando il magatello non avrà raggiunto al cuore la temperatura di 75 gradi. Togli la carne dalla pentola e lasciala raffreddare. Nel frattempo fai cuocere a vapore il cavolfiore, la carota e la cipolla (precedentemente pelati e/o sciacquati). Una volta ben cotti, inseriscili in un bicchiere alto, aggiungi il tonno sgocciolato, il succo di limone, i capperi, l’olio extravergine e frulla tutto fino ad ottenere una salsa morbida e cremosa. Aggiusta di sale e pepe, e mescola bene. Affetta la carne, posizionala sul piatto, ricopri con la salsa e servi.

immagine

FullSizeRender3.jpg
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".